Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Tachicardia: può essere la digestione?"

Mia sorella, 53 anni, accusa da un po’ di tempo sporadici episodi di improvvisa tachicardia tremore e pressione alta. Visitata due volte da un cardiologo con ecg nel momento dell’attacco, risultato negativo. Le ha dato una pastiglia per abbassare la pressione e piano piano si è sentita meglio. Le ha detto che secondo lui dipende dallo stomaco. Può essere? E in che modo lo stomaco influenza?

Se l'ecg è negativo non è sicuramente una aritmia. Importante è certamente curare la PA e va benissimo e la cattiva digestione può essere sicuramente un trigger per tachicardia anche sinusale (normale risposta di frequenza a stimoli neurovegetativi).


Ha risposto Panciroli Claudio

Panciroli

Claudio Panciroli

Cardiologo

Dal 1985 esercita la professione presso l’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lodi, in USS Interdipartimentale di Emodinamica di cui è responsabile e in USC di Cardiologia e, privatamente, in ambulatorio.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su