Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Supposta inserita per errore in vagina"

Mia figlia di 3 anni ha sofferto di acetone in questi giorni e la pediatra mi ha consigliato sodio e potassio citrato in supposte. L'altra notte dopo avergliela inserita ha urlato che gliel'avevo messa nella vagina. Io non credo, ma lei era convinta! Nel caso fosse davvero successo è tanto grave?

Non succede nulla di grave se una supposta viene introdotta per errore in vagina. L'assorbimento del farmaco è ridotto rispetto al retto, perché la mucosa è più spessa. Infatti, ovuli e candelette vaginali vengono prescritti per terapie locali. Anche eventuali lacerazioni dell'imene sono difficili per così poco e si accompagnano a piccole, ma inconfondibili, perdite di sangue.


Ha risposto Battaglioli Marina

Battaglioli1

Marina Battaglioli

Pediatra e neonatologa

Specializzata in Pediatria Generale nel 1994 e in Neonatologia nel 1996, dal 2000 assume l’incarico a tempo indeterminato presso il reparto di Patologia Neonatale e Nido dell’Ospedale Buzzi, dove attualmente è Dirigente medico di 1° livello.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su