Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Sporadiche risalite del testicolo "

Ho un dubbio che mi assilla da tempo. Un paio di voplte durante l'atto sessuale, poco prima dell'eiaculazione il testicolo destro mi è salito fino all'inguine senza procurarmi alcun fastidio. Ora durante ogni erezione temo che prima o poi il testicolo si ritiri più in alto del solito e possa causarmi problemi. Ho letto che spesso si deve ricorrere all'intervento chirurgico e questo mi ha messo un po' di angoscia.

Si tratta verosimilmente di un quadro di “testicolo in ascensore” (o testicolo retrattile), ovvero una condizione in cui il testicolo risulta mal ancorato al fondo del sacco scrotale, ciò ne determina la risalita fino all’anello inguinale esterno per contrazione del muscolo cremastere (in corso di attività fisica e/o sessuale, o per bagni in acqua fredda). Il testicolo torna nella sua posizione di “riposo” o spontaneamente (mediante rilassamento fisico, sonno, bagno caldo) o attraverso il riposizionamento manuale. Non si tratta di un quadro preoccupante, tuttavia, al fine di scongiurare il verificarsi di una torsione del testicolo, consiglierei un adeguato inquadramento in ambito andrologico. Laddove indicato può essere posta l’indicazione chirurgica.


Ha risposto Maggi Mario

Fotomggi

Mario Maggi

Andrologo e sessuologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Firenze, si è specializzato in Endocrinologia nel medesimo Ateneo. Dal 2005, è Direttore S.O.D. Medicina della Sessualità e Andrologia, Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi, Firenze.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su