Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Spirale levonorgestrel, i possibili disturbi"

La spirale di nuova generazione (quella che blocca il ciclo mestruale) può provocare tachicardia notturna e sensazione di caldo improvviso?

La spirale da lei citata, quella al levonorgestrel, solitamente non da disturbi generali, ma solo locali. In particolare può dare piccoli sanguinamenti o dolori pelvici nei primi mesi intanto che l’utero si adatta alla convivenza con la spirale. Talora insorgono piccole cisti ovariche, che scompaiono spontaneamente. Ciò che si osserva con una certa frequenza è la scomparsa del mestruo, che alla fine del primo anno di uso è attorno al 20-30% delle donne utilizzatrici. Questo non esclude che in particolari soggetti non si possano osservare disturbi come quelli descritti.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su