Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"SPA in gravidanza, cosa fare e cosa no"

Sono alla 13+1 settimana di gravidanza e avrei bisogno di sapere se è possibile fare idromassaggio, bagno turco, sauna finlandese e massaggio. Oppure se posso fare solo una parte di queste cose o nulla: è un regalo e volevo sapere se devo cederlo.

Le temperature elevate in gravidanza vanno evitate per una serie complessiva di ragioni. Alcuni studi hanno dimostrato una maggiore prevalenza di difetti del tubo neurale, di difetti cardiaci, di difetti della parete addominale in figli di donne che avevano avuto febbre elevata o si erano sottoposte a temperature elevate (sauna, bagno turco, coperte elettriche e simili) all'inizio della gravidanza. Tale rischio aumentava se la donna veniva sottoposta a due di questi stimoli riscaldanti. Comunque la temperatura elevata può creare vasodilatazione con successivo abbassamento della pressione e possibili squilibri circolatori con conseguenze negative anche sul feto. In sintesi possiamo affermare che sauna e bagno turco vanno evitati, mentre sono possibili sia il massaggio che l’idromassaggio.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su