Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Sostitutivi dei pasti"

Buongiorno, da circa 3 mesi sto seguendo un programma alimentare ipocalorico per perdere qualche chilo di troppo accumulato negli anni. Oltre a ciò faccio regolarmente, ogni settimana, attività fisica di tipo agonistico e ho ottenuto buoni risultati nel dimagrimento. A detta di molti, però, esistono sostitutivi dei pasti, non venduti attraverso i canali della farmacia, che facilitano il dimagrimento e attenuano il senso di appetito: quali sono (se ci sono) le controindicazioni di tali prodotti e gli effetti collaterali legati all'uso prolungato di tale "dietetico".

La responsabilità di affidarsi a prodotti venduti su Internet o porta a porta, dove in genere non si fa differenza tra un detersivo o un prodotto salutistico è una cosa sulla quale riflettere. Io comunque mi dissocio! Come Fitoterapeuta mi preoccupo sempre di considerare ogni paziente un “terreno” unico, da salvaguardare prima ancora che da curare e quindi l’orientamento è di personalizzare la terapia avvalendomi anche di un consiglio allargato con medici, psicoterapeuti, dietologi e nutrizionisti. Detto questo, in un regime di dieta controllato ed efficace, in un soggetto che fa anche attività sportiva è inutile ricorrere a pasti sostitutivi. Mi domando perché oltre al sacrificio bisogna rinunciare al piacere di una tavola apparecchiata!


Ha risposto Raimo Renato

Renato raimo

Renato Raimo

Farmacista perfezionato in Fitoterapia, Fitopreparatore

Dal 1992 è titolare di Farmacia. È esperto di Piante medicinali e Omeopatia ed è Fitopreparatore. Laureato alla facoltà di Farmacia dell’Università di Pisa, nel 1992 si perfeziona in Fitoterapia presso la scuola di Perfezionamento dell’Università degli studi di Siena.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su