Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Sospensione della pillola e fertilità a 55 anni"

A marzo compirò 55 anni. Ho assunto la pillola anticoncezionale fino novembre mese in cui ho avuto il ciclo alla sospensione. Poi non ho più ripreso la pillola sotto consiglio della ginecologa, in virtù dell'età e di problemi di ipertensione e inoltre perché, secondo lei, io sarei già in menopausa. Quello di novembre in effetti è stato l'ultimo ciclo. Ho avuto rapporti protetti con profilattico, ma ho sempre il terrore di rimanere incinta e quindi non vivo, in questo periodo, una sessualità serena. Alla luce di quanto sopra esiste tale possibilita?

All’età di 55 anni è certamente difficile restare incinta naturalmente (cioè senza l’intervento di tecniche di fecondazione assistita, che pure danno risultati scadenti a questa età), anche se le mestruazioni fossero regolari, e ciò per una serie di ragioni ormonali. Detto questo l’unico modo per verificare la presenza di una menopausa è il dosaggio ematico dell’FSH e dell’LH, al di là di alcuni sintomi soggettivi tipici, che però in alcuni casi possono mancare. FSH ed LH sono gli ormoni ipofisari che comandano l’ovaio a funzionare inducendolo ad ovulare; un loro livello elevato è correlabile con la mancata risposta dell’ovaio (cioè non ovulazione) tipica della menopausa.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su