Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Sole, calore e danni fetali"

Buonasera, ho 30 anni e sono alla 23a settimana della mia prima gravidanza. Volevo sapere se il sole in gravidanza è molto pericoloso per il bambino poiché ieri al mare mi sono addormentata con la pancia scoperta sotto il sole rovente per quasi un'ora. Ho sentito dire che il calore può creare danni cerebrali al feto.

Vi sono dati della letteratura piuttosto vecchi che indicano come una temperatura elevata nelle fasi iniziali della gravidanza (saune, coperte elettriche ecc.) fossero accompagnate a una maggiore probabilità di malformazioni fetali. Non vi sono invece, al momento, dimostrazioni che ciò possa avvenire in epoca intermedia o avanzata di gravidanza, a parte gli effetti del sole sulla cute (favorire il melanoma) e gli effetti sulla pressione arteriosa (favorire l’ipotensione fino alla lipotimia).


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

Torna su