Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Sindrome di Osgood Schlatter, riposo necessario"

A mio figlio dodicenne è stato diagnosticato un Osgood Schlatter in fase iniziale al ginocchio sinistro. L'ortopedico mi consiglia un'interruzione dello sport (mio figlio pratica basket agonistico) per due-tre mesi, ma mio figlio ha necessità assoluta di fare sport e io non vorrei farglielo sospendere almeno fino a maggio. Le pratiche di osteopatia danno possibilità terapeutiche che permettano di non interrompere l'attività sportiva?

L'osteopatia si applica su ciò che è disfunzionale, ma nell'ambito della fisiologia non della patologia. Ovvero, si occupa di tutti quegli stati nei quali esiste una non corretta funzionalità di una struttura del corpo che compare come risposta a uno stress o un’aggressione (trauma, sforzi ripetuti, disturbo della postura e così via) ma non è una malattia. In estrema sintesi un disordine funzionale è uno stato intermedio tra la salute e l'insorgenza di una patologia. Nel caso di suo figlio si tratta di una patologia a carico della tuberosità tibiale e il riposo è assolutamente consigliato.


Ha risposto Boccalandro Elena

Boccalandro

Elena Boccalandro

Terapista della Riabilitazione, Dottore in Osteopatia

Diplomata in Terapia della Riabilitazione nell’anno 1993/94 e Dottore in Osteopatia dal 1999, è regolarmente iscritta al Registro Osteopati Italiani. Dal 1994 lavora in qualità di libera professionista.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su