Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Sindrome di Osgood Schlatter, riposo necessario"

A mio figlio dodicenne è stato diagnosticato un Osgood Schlatter in fase iniziale al ginocchio sinistro. L'ortopedico mi consiglia un'interruzione dello sport (mio figlio pratica basket agonistico) per due-tre mesi, ma mio figlio ha necessità assoluta di fare sport e io non vorrei farglielo sospendere almeno fino a maggio. Le pratiche di osteopatia danno possibilità terapeutiche che permettano di non interrompere l'attività sportiva?

L'osteopatia si applica su ciò che è disfunzionale, ma nell'ambito della fisiologia non della patologia. Ovvero, si occupa di tutti quegli stati nei quali esiste una non corretta funzionalità di una struttura del corpo che compare come risposta a uno stress o un’aggressione (trauma, sforzi ripetuti, disturbo della postura e così via) ma non è una malattia. In estrema sintesi un disordine funzionale è uno stato intermedio tra la salute e l'insorgenza di una patologia. Nel caso di suo figlio si tratta di una patologia a carico della tuberosità tibiale e il riposo è assolutamente consigliato.


Ha risposto Boccalandro Elena

Boccalandro

Elena Boccalandro

Terapista della Riabilitazione, Dottore in Osteopatia

Diplomata in Terapia della Riabilitazione nell’anno 1993/94 e Dottore in Osteopatia dal 1999, è regolarmente iscritta al Registro Osteopati Italiani. Dal 1994 lavora in qualità di libera professionista.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su