Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Shock anafilattico e betametasone"

Circa quattro anni fa per una allergia al ceftriaxone sono stato salvato (per merito dell'intervento tempestivo dei dottori) da uno shock anafilattico con una puntura di betametasone. Ora dovrei assumere un antibiotico e per prevenzione il medico mi ha prescritto betametasone effervescente 2 mg al dì x 3 giorni. Ma il betametasone potrebbe, anche se già assunto 5 anni fa, dare uno shock anafilattico anziché prevenirlo?

Una reazione avversa a un farmaco non implica automaticamente che uno abbia una reazione con tutti i farmaci. Pertanto assuma tranquillamente il betametasone: non è atteso che Le crei alcuna reazione anafilattica. Le suggerisco però di approfondire le cause dell'evento avverso al ceftriaxone con la ricerca delle "IgE specifiche: penicillina e derivati e cefaclor" al fine di caratterizzare il tipo di reazione. Tale informazione potrà essere utile nelle future scelte terapeutiche.


Ha risposto D'Agostino Marco

Dagostino

Marco D'Agostino

Allergologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1995, è dal 1999 specialista in Allergologia e Immunologia Clinica e, dal 2007, in Igiene e Medicina Preventiva.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su