Pubblicità

Settimana della prevenzione andrologica

La settimana di prevenzione andrologica, che ha preso e mosse lunedì 23 maggio, è un'iniziativa che ha già undici anni di attività. Sugli scopi di questa iniziativa e sulle sue modalità di esecuzione ha fatto il punto Furio Pirozzi Farina, presidente Sia e direttore dell'U.O. Dipartimentale di Urologia Andrologica, Azienda Ospedaliero-Universitaria di Sassari, durante l'intervista a Saperesalute.it. Come illustra l'andrologo, i disturbi che in quest'occasione arrivano all'attenzione dei medici sono tutti quelli legati alle problematiche sessuali: disturbi di erezione o di eiaculazione, ma non solo. Anche patologie flogistiche che possono avere ricadute sull'apparato genitale e problematiche legate alla percezione del proprio organo sessuale e alla ricg hiesta di rassicurazione. La società Italiana di Andrologia ha inoltre in corso una serie di visite andrologiche gratuite, prevalentemente indirizzate alla diagnosi e terapia della disfunzione erettile e, in prospettiva,il progetto di pubblicare e distribuire gratuitamente nelle farmacie un giornale nel quale saranno esposti inizialmente tre grandi temi: disfuzione sessuale, sessualità nella terza età e utilizzo e ricadute dei farmaci cosiddetti naturali, focalizzando soprattutto il rischio dell'aquisto di questi farmaci su Internet. Dove, nove volte su 10, si viene in possesso di farmaci che non solo possono essere inutile, ma spesso sono dannosi.

Torna su