Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Scosse, caldo e formicolio all'emitorace sinistro"

Alcuni mesi fa dopo una seduta di allenamento (calcio amatoriale) che non praticavo da anni ho sentito come una scossa attraversare la parte sx del torace e forte caldo e formicolio al braccio e parte del volto a sx, mi hanno ricoverato in day hospital, perché figlio di infartuati, ma ecg, eco e prova sotto sforzo non hanno evidenziato nulla. Mi hanno detto che poteva essere dovuto a cervicale, ma continuo a sentire pesantezza toracica a sx, avverto a volte queste scosse, aumento di calore e agitazioni anche se i battiti sono sempre sotto ai 60. Ho 40 anni, peso 117 kg altezza 185, premetto che da anni soffro di disfunzione erettile (che nessuno mi ha mai spiegato/trovato da cosa deriva) che curo con vardenafil. Da cosa possono essere causati questi sintomi?

Per prima cosa con tutta la documentazione del day hospital farei un consulto cardiologico, vista la famigliarità. Poi il peso va ridotto e se ci sono altri fattori di rischio vanno annullati; se i sintomi riferiti sono prolungati nel tempo (ore o giorni) starei comunque tranquillo sono verosimilmente di origine muscolare dopo uno sforzo fisico non abituale e quindi mi rivolgerei a uno specialista di terapia antalgica per fare esami radiologici (rx colonna cervicale ad esempio). Per la disfunzione erettile forse il peso c’entra, ma farei una visita urologica e Doppler per verificare che non ci siano problemi vascolari, il vardenafil comunque va benissimo.


Ha risposto Panciroli Claudio

Panciroli

Claudio Panciroli

Cardiologo

Dal 1985 esercita la professione presso l’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lodi, in USS Interdipartimentale di Emodinamica di cui è responsabile e in USC di Cardiologia e, privatamente, in ambulatorio.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su