Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Ritardo di conduzione destra"

Ho 33 anni e pratico sport a livello amatoriale da molti anni (corsa, bicicletta e palestra). La settimana scorsa ho deciso di farmi un elettrocardiogramma pur non avendo mai avuto alcun sintomo. Ritirati i risultati, oltre ai vari parametri "normali" c'era scritto: "ritardo di conduzione destra", mi sapreste dire che vuol dire?

Per poter dar una risposta bisognerebbe vedere l'ecg. Genericamente parlando, di solito la frase indica una minima onda R' in V1, che spesso dipende dalla posizione degli elettrodi. Se cosi fosse (ma, ripeto, bisognerebbe vedere l'ecg) non è sintomo di alcuna patologia ed è un riscontro molto comune nei giovani; un conto è un ritardo di conduzione della branca di destra e un conto è un blocco di branca destra. Per togliersi ogni dubbio farei un ecocardiografia, ma se fosse un blocco di branca destra le avrebbero già fatto fare altri esami.


Ha risposto Panciroli Claudio

Panciroli

Claudio Panciroli

Cardiologo

Dal 1985 esercita la professione presso l’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lodi, in USS Interdipartimentale di Emodinamica di cui è responsabile e in USC di Cardiologia e, privatamente, in ambulatorio.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su