Pubblicità

Quando vanno assunti i farmaci per il reflusso acido?

Quando i sintomi del reflusso gastroesofageo non sono occasionali o legati a pasti eccessivamente pesanti, il vostro medico o il farmacista di fiducia può consigliarvi di assumere farmaci specifici. I più usati per alleviare questi disturbi sono gli inibitori di pompa protonica, come per esempio l’omeprazolo. Quest’ultimo ha un effetto prolungato, fino a 24 ore e quindi può essere assunto una volta al giorno. Dato che il cibo ritarda e riduce l'assorbimento del farmaco, è meglio assumerlo prima dei pasti, in genere prima della colazione. Di recente poi è stata messa in commercio una formulazione innovativa di omeprazolo che consente, se ci sono problemi di deglutizione, di sciogliere la compressa in acqua.

Nota per il visitatore

In questa “farmacia virtuale” si trovano le risposte ai quesiti più frequentemente posti dal pubblico ai farmacisti. La correttezza dei contenuti scientifici è validata dalla supervisione di un pool di farmacisti, coordinato dalla Dottoressa Susanna Trave.

Questo servizio ha puro scopo informativo e in nessun caso può costituire la prescrizione di un trattamento, né sostituire il rapporto diretto con il proprio medico curante o una visita specialistica. Per approfondire gli argomenti e per avere risposte mirate a risolvere i vostri specifici problemi si consiglia di chiedere al farmacista di fiducia.

L’allestimento di questa “farmacia virtuale” è realizzato, in ottica di category management, in collaborazione con Bayer Consumer Health.

Torna su