Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Quando esporsi al sole dopo varicella"

Sono al 4 giorno di varicella (l'ho presa da mia figlia), sto facendo la terapia con antivirale dalla prima comparsa esantematica. Sembra che le eruzioni siano abbastanza contenute. Le chiedo: Dopo quanto potrò espormi? So che la cute interessata dall'esantema non ha gli stessi pigmenti e si rischia di peggiorare la situazione con danni permanenti. Il problema è che al 19 luglio mi sposo a avrei voluto abbronzarmi un poco prima. Oggi siamo al 19 giugno. In ogni caso non potessi fare delle lampade, potrei utilizzare prodotti autoabbronzanti?

Dopo una quindicina di giorni dalla caduta delle croste ci si può esporre al sole con moderazione, soprattutto se le croste erano di piccole dimensioni. Sconsiglierei le lampade abbronzanti in quanto stimolano più facilmente la pigmentazione della pelle sana rispetto a quella interessata dalle formazioni crostose, con effetti antiestetici (peraltro non permanenti). L’uso di prodotti autoabbronzanti non è sconsigliato, anche se i risultati possono essere parziali. Spesso non sono necessarie correzioni estetiche perché la cute recupera rapidamente la pigmentazione.


Ha risposto Garonzi Francesco

Garonzi

Francesco Garonzi

Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976,presso l’università degli studi di Milano, consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica nel 1977. Consegue la specializzazione in Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1979.Da allora esercita la professione come specialista dermatologo.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su