Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Quando ripetere i test di gravidanza"

Premesso che la mia ragazza non ha il ciclo regolare, dopo due setimane dalle mestruazioni le è comparso un senso di nausea e mal di testa che, però, è passato dopo poco tempo. Abbiamo fatto il test di gravidanza ed è risultato negativo. Come possiamo avere conferma che lei non è incinta?

Un test di gravidanza sulle urine risulta positivo dopo almeno 5 giorni di ritardo, ovviamente se una gravidanza è presente. A volte, però, la bassa quantità dell'ormone della gravidanza (HCG-beta) fa sì che questo risulti positivo solo più tardi. Tale esame può essere fatto e, eventualmente, ripetuto anche con test casalinghi da acquistarsi in farmacia. Più precoce, e certamente più preciso, è il dosaggio dell'HCG-beta direttamente sul sangue. In questo caso il sangue va esaminato in un laboratorio di analisi. Se il ciclo è regolare i test sono relativamente facili da eseguire nei tempi giusti. Più difficile è la situazione quando la donna ha irregolarità mestruali. In questo caso è spesso opportuno ripetere l'esame a distanza di una-due settimane, talora anche più volte, ed è comunque meglio affidarsi a un laboratorio per il dosaggio dell'HCG-beta sul sangue.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su