Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Psoriasi ed effetti delle flebo"

Salve, ho 28 anni e soffro di psoriasi da quando ne avevo 4. Nel corso degli anni ho provato molte cure, nessuna delle quali ha sortito l'effetto sperato a parte, forse, la fototerapia combinata con pomate e unguenti, che ha fatto in modo che restassi libero dal disturbo per almeno un anno e mezzo. Qualche anno fa mi sono operata al setto nasale e durante la convalescenza mi sono state somministrate alcune flebo (quando ho chiesto di cosa si trattava mi è stato risposto sbrigativamente che era una soluzione per pulire il sangue, quindi non so esattamente di cosa si trattasse), in seguito alle quali la mia psoriasi è completamente scomparsa per qualche mese (parliamo di due giorni di flebo, quindi di risultati strabilianti rispetto a quelli che avevo ottenuto con tutte le altre cure). Incuriosita ho fatto una ricerca su internet e ho visto che non sono l'unica a cui è successa questa cosa. Vorrei sapere da lei se ha avuto altri casi del genere, a cosa potrebbe essere dovuta la recessione immediata della psoriasi e tutto ciò, insomma, che può supporre/sapere a riguardo.

La predisposizione a sviluppare una forma di psoriasi ha una componente genetica, ma i fattori che possono influenzare il suo decorso sono molteplici e variano da un individuo all'altro, né sono da trascurare quelli di ordine psicologico, nel senso più ampio del termine. Capita spesso di osservare miglioramenti o aggravamenti nelle condizioni più disparate. L'intervento di per sé, con il suo coinvolgimento psicoemotivo, potrebbe essere responsabile della remissione riferita. Bisogna inoltre considerare quale è stata la terapia pre e post-intervento (gli antibiotici, per esempio, oppure cortisonici o altri antinfiammatori e, naturalmente, la composizione dell'infusione endovenosa) in quanto anch'essa può giocare un ruolo importante o fondamentale.


Ha risposto Garonzi Francesco

Garonzi

Francesco Garonzi

Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976,presso l’università degli studi di Milano, consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica nel 1977. Consegue la specializzazione in Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1979.Da allora esercita la professione come specialista dermatologo.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su