Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Probiotici in gravidanza per scongiurare la dermatite atopica"

Sono mamma di un bimbo di 2 anni e mezzo che dal 1° compleanno ha manifestato la dermatite atopica. Adesso sono incinta del secondo e ho letto che potrebbe essere utile, ai fini della riduzione del rischio di trasmissione della stessa patologia, l'assunzione di probiotici per 4 mesi (ultimi 2 di gestazione + primi 2 di allattamento). Me lo conferma? Quali sono i ceppi più adatti?

Recenti studi sembrano confermare che l’assunzione di probiotici, con le modalità descritte, riesca a limitare la comparsa di manifestazioni atopiche nei piccoli a rischio di tale patologia. Inoltre questo tipo di trattamento è risultato privo di effetti collaterali dannosi per la madre e il nascituro. Il ceppo probiotico studiato in tal senso è stato il Lactobacillus rhamnosus.


Ha risposto Garonzi Francesco

Garonzi

Francesco Garonzi

Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976,presso l’università degli studi di Milano, consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica nel 1977. Consegue la specializzazione in Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1979.Da allora esercita la professione come specialista dermatologo.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su