RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Poliabortività, quali responsabilità di un'infezione del tratto genitale maschile"

A seguito di tre aborti spontanei sofferti da mia moglie ci è stato chiesto di effettuare l'esame della spermio coltura. Mi è stato diagnosticata una infezione da enterococco faecalis. Le chiedo se questa potrebbe essere una eventuale causa degli aborti? Inoltre, a quali conseguenze posso essere esposto?

È molto difficile attribuire aborti ripetuti a una singola causa, come un'infezione del tratto genitale maschile. Pertanto, nel vostro caso, essendo tre il numero degli aborto spontanei dovrebbero essere indagate anche altre cause che potrebbero essere coinvolte nella poliabortività. L'infezione da enterococco faecalis è frequente e deve essere trattata con antibiotici in base al risultato dell'antibiogramma. Il mio consiglio, pertanto, è quello di eseguire una visita andrologica e, eventualmente, un'ecografia del tratto genitale maschile.


Ha risposto Maggi Mario

Fotomggi

Mario Maggi

Andrologo e sessuologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Firenze, si è specializzato in Endocrinologia nel medesimo Ateneo. Dal 2005, è Direttore S.O.D. Medicina della Sessualità e Andrologia, Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi, Firenze.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Attenzione: Il servizio "Chiedi all'esperto" sarà sospeso dal 1 Agosto 2017 fino al 31 Agosto 2017.
I quesiti inviati durante questo periodo potranno essere inoltrati ai nostri consulenti dopo la pausa estiva.

Torna su