RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Pianto ininterrotto per tre ore, effetti"

Cosa comporta un pianto a squarciagola per tre ore di fila all'asilo senza che la maestra avvisi la mamma? La mia bimba si era fatta anche la pipì addosso e ha avuto febbre: può essere un trauma?

Un pianto di 3 ore non ha effetti specifici se non quello di perdere il controllo di sé, con conseguente pipì addosso, a volte vomito e aspetto sconvolto del piccolo, tutte evenienze rimediabili e che non lasciano tracce. Questo se l'episodio resta unico. Altrimenti, se ogni giorno all'asilo viene vissuto così male c'è da chiedersi che cosa ci sia che non va. È una scuola valida? Il personale è affidabile? Le sembra di lasciare la bambina in mani professionali e competenti? Se la risposta è sì, le consiglio di fidarsi. Piuttosto chiarisca cosa è successo, come mai non sono riusciti a calmarla. Non sempre chiamare la mamma è la soluzione, anzi spesso è controproducente. Se il problema è un distacco un po' difficoltoso, è proprio una soluzione da evitare fino all'ultimo. Si rischia di rendere un problema qualcosa che, al contrario, è fisiologico: qualche pianto lo fanno tutti, o quasi.


Ha risposto Battaglioli Marina

Battaglioli1

Marina Battaglioli

Pediatra e neonatologa

Specializzata in Pediatria Generale nel 1994 e in Neonatologia nel 1996, dal 2000 assume l’incarico a tempo indeterminato presso il reparto di Patologia Neonatale e Nido dell’Ospedale Buzzi, dove attualmente è Dirigente medico di 1° livello.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Attenzione: Il servizio "Chiedi all'esperto" sarà sospeso dal 1 Agosto 2017 fino al 31 Agosto 2017.
I quesiti inviati durante questo periodo potranno essere inoltrati ai nostri consulenti dopo la pausa estiva.

Torna su