Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Perdite maleodoranti"

È normale che a 41 anni le perdite vaginali siano maleodoranti rispetto al passato. E che alla fine di ogni ciclo ci siano perdite ematiche con forte odore sgradevole?

Perdite maleodoranti in vagina sono certamente dovute a iperproduzione di germi, che andrebbe valutata con un tampone vaginale e relativo alla luce di questo risultato lo specialista può indicare una terapia mirata, atta a risolvere il problema. Talora il problema è correlato alla presenza in vagina di germi di origine intestinale, la cui funzionalità va sempre valutata. Molto spesso è utile associare l'assunzione di probiotici. Anche le perdite mestruali di cattivo odore possono avere analoga origine (infiammazione) e vanno indagate.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su