RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Ossimetria nel sonno per apnea notturna"

Mia mamma porta CPAP per sindrome da apnea da sonno. Ad aprile ha fatto l'ossimetria nel sonno e l'esame evidenzia la presenza di numerose desaturazioni ossiemoglobiniche con ossigenazione media del sangue arterioso significativamente ridotta. Poi ha fatto anche una TC torace dalla quale si sono evidenziati esiti fibrotico-cicatriziali e presenza di formazioni nodulari granulomatose post-flogistiche. Che fare?

Sicuramente la situazione di sua madre è complessa e necessita di approfondimenti diagnostici in quanto la mancanza di ossigeno ai tessuti può provocare gravi complicazioni cardiovascolari in primis. Non è possibile giudicare la gravità dello stato di ossigenazione senza sapere il valore della desaturazione media. Occorrerebbe in questo caso ripetere la titolazione della cpap e andrebbe valutato se sua madre ha anche una sovrapposta bpco, dovrebbe quindi effettuare un esame spirometrico completo. Inoltre oltre alla cpap potrebbe essere indicato anche l'uso di ossigenoterapia o un altro tipo di ventilazione (B-level).


Ha risposto Tursi Francesco

Tursi

Francesco Tursi

Pneumologo

Dal 2005 è Dirigente medico presso l’UO di Pneumologia dell’Ospedale Maggiore di Lodi. È dal 2002 Segretario dell’Associazione Italiana per lo Studio della Tosse (A.I.S.T.) e dal 2009 Presidente dell’ALOR onlus (associazione lodigiana di ossigenoterapia riabilitativa).

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Attenzione: Il servizio "Chiedi all'esperto" sarà sospeso dal 1 Agosto 2017 fino al 31 Agosto 2017.
I quesiti inviati durante questo periodo potranno essere inoltrati ai nostri consulenti dopo la pausa estiva.

Torna su