Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Modificazioni broncopolmonari nell'asma allergico"

Vorrei sapere che cambiamenti subiscono bronchi e soprattutto polmoni in un soggetto con asma allergico.

Semplificando, l'allergia produce un'infiammazione IgE mediata (coinvolgendo cellule mastocitarie) a livello dei bronchi con successivo infiltrato di cellule dette eosinofile. Le pareti dei bronchi si ispessiscono per edema e intrappolano l'aria nei polmoni, creando un broncospamo (con tipico sibilo espiratorio). Nelle fasi iniziali dell'asma la situazione, se adeguatamente trattata, è reversibile, ma se trascurata c'è l'alto rischio sul lungo periodo di un rimodellamento in senso fibrotico non più reversibile. Il fumo è un aggravante e acceleratore del processo.


Ha risposto D'Agostino Marco

Dagostino

Marco D'Agostino

Allergologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1995, è dal 1999 specialista in Allergologia e Immunologia Clinica e, dal 2007, in Igiene e Medicina Preventiva.

Torna su