Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Modificazioni broncopolmonari nell'asma allergico"

Vorrei sapere che cambiamenti subiscono bronchi e soprattutto polmoni in un soggetto con asma allergico.

Semplificando, l'allergia produce un'infiammazione IgE mediata (coinvolgendo cellule mastocitarie) a livello dei bronchi con successivo infiltrato di cellule dette eosinofile. Le pareti dei bronchi si ispessiscono per edema e intrappolano l'aria nei polmoni, creando un broncospamo (con tipico sibilo espiratorio). Nelle fasi iniziali dell'asma la situazione, se adeguatamente trattata, è reversibile, ma se trascurata c'è l'alto rischio sul lungo periodo di un rimodellamento in senso fibrotico non più reversibile. Il fumo è un aggravante e acceleratore del processo.


Ha risposto D'Agostino Marco

Dagostino

Marco D'Agostino

Allergologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1995, è dal 1999 specialista in Allergologia e Immunologia Clinica e, dal 2007, in Igiene e Medicina Preventiva.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su