Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Macroadenoma ipofisario alla seconda recidiva"

Nel 2000 mi hanno asportato un macroadenoma ipofisario non secernente, il residuo rimasto è poi andato in recidiva, con nuovo intervento a luglio di quest'anno, sul residuo solito mi hanno consigliato una gammaknife o cyberknife, ma col rischio sicuro di distruggere quello che rimane dell'ipofisi con poi la sostituzione di tutti gli ormoni. Non so se è la strada giusta o se sia meglio un nuovo intervento, magari tra dieci anni, per ora sto assumendo eutirox e cortone acetato è sto abbastanza bene, ho 55 anni: vorrei la sua opinione...

Il consiglio che le hanno dato, dopo due interventi neurochirurgici, di eseguire una gammaKnife sul residuo dell'adenoma è sicuramente quello più ragionevole in quanto lei assume già due terapie ormonali sostitutive e la probabilità di doverne assumere in futuro anche una terza (ormone della crescita) non è così elevata e in ogni caso non nell'immediato dopo la radioterapia stereotassica.


Ha risposto Guabello Gregorio

Gaubello1

Gregorio Guabello

Endocrinologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 2001, è dal 2006 specialista in Medicina Interna e, dal 2012, in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su