Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Isterocele con pessario non controindica all'attività fisica "

Ho 41 anni ed ho un isterocele di 3° grado da giugno 2015: da quel momento ho il pessario che non mi crea alcun problema; pratico quotidianamente la corsa per 40 min circa e questo non mi ha provocato peggioramenti. Vorrei sapere da Lei quale altra attività fisica potrei svolgere che non danneggi la situazione, il mio personal trainer vorrebbe sapere se posso fare piegamenti, squat ecc.

Se è presente un isterocele di 3° grado, condizione nella quale il collo dell’utero si affaccia all’orifizio vaginale esterno, e la condizione è ben controllata con un pessario intravaginale anche per una corsa di 40 minuti, non vi è un razionale per ritenere che piegamenti, squat od altri esercizi per rinforzare glutei od addome possano compromettere ancora di più il prolasso uterino. Anche perché il 3° grado è il massimo grado di prolasso uterino.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su