Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Ionoforesi per trattare l'iperidrosi"

Sono un ragazzo di 19 anni e soffro di iperidrosi ascellare dall'età di 14 anni. Mi rende la vita impossibile, non scherzo, solamente chi ne patisce può confermare. Vorrei un parere a riguardo della tecnica ionoforetica, rischi o altro.

La ionoforesi è una delle tecniche usate per cercare di ridurre l’iperidrosi: è ben tollerata e sostanzialmente priva di rischi. Nel caso non dovesse risultare efficace si può ricorrere ad altre metodiche di trattamento, consigliate dallo specialista dermatologo. L’agopuntura, anch’essa priva di rischi o effetti indesiderati, può costituire una valida alternativa.


Ha risposto Garonzi Francesco

Garonzi

Francesco Garonzi

Dermatologo2

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976,presso l’università degli studi di Milano, consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica nel 1977. Consegue la specializzazione in Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1979.Da allora esercita la professione come specialista dermatologo.

Torna su