Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Intervento di chiusura del forame ovale pervio"

Ho eseguito 20 giorni fa un intervento per la chiusura del pfo mediante occlusore di terza generazione. La procedura è stata regolare con assenza di shunt residuo al controllo. Essendo caduto ieri da uno scalino bagnato c'è possibilità di spostamento del device? E, in genere, è possibile (e dopo quanto tempo dall’intervento) riprendere attività sportiva (ciclismo)?

La caduta non determina dislocamento del device essendo quest'ultimo ben fissato a pressione. L'attività fisica, suppongo non agonistica, in genere si può riprendere dopo circa tre mesi dopo un adeguato controllo cardiologico ed ecocardiografico.


Ha risposto Panciroli Claudio

Panciroli

Claudio Panciroli

Cardiologo

Dal 1985 esercita la professione presso l’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lodi, in USS Interdipartimentale di Emodinamica di cui è responsabile e in USC di Cardiologia e, privatamente, in ambulatorio.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su