Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Interruzione dell’allattamento al seno, quali procedure "

Ho deciso di smettere di allattare al seno. Il mio medico di base mi ha ordinato cabergolina che ho preso per 2 giorni. Sono passati 5 giorni ma ho ancora il seno dolente e pieno di latte. Ho anche ingorghi e macchie rosse. Sto tenendo fasciato il seno e prendo della tachipirina per il dolore. Tutto questo è normale? Ci sono altri accorgimenti che posso adottare per il dolore?

L’interruzione dell’allattamento al seno avviene oggi con le procedure descritte. Solitamente però il risultato di un completo svuotamento della mammella e di una sua completa tranquillità funzionale avvengono con progressione, in un lasso di tempo di parecchi giorni, comunque variabile da persona a persona, per una serie di fattori fisiologici (quantità di latte, conformazione del seno, parità, precedenti allattamenti ecc.).


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su