RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Integratore di slicio insieme a farmaci anti-rigetto"

Mio padre (78 anni) è trapiantato renale da 10 anni e, quindi, assume farmaci anti-rigetto. Soffre di artrosi ed è sempre molto stanco. Mi hanno consigliato un integratore di silicio. Vorrei sapere se lo può assumere senza problemi di rigetto.

Il silicio è un elemento presente nel nostro organismo in maniera diffusa, tra i 12 elementi fondamentali per le funzioni vitali. Il silicio è importante per portare acqua alle cellule, per sostenere la ricrescita di capelli e unghie, per sostenere la matrice ossea. In natura lo troviamo ben presente nell’Equiseto. Ritengo non ci siano controindicazioni nell’assunzione di silicio. Consiglio però un apporto di silicio naturale.


Ha risposto Raimo Renato

Renato raimo

Renato Raimo

Farmacista perfezionato in Fitoterapia, Fitopreparatore

Dal 1992 è titolare di Farmacia. È esperto di Piante medicinali e Omeopatia ed è Fitopreparatore. Laureato alla facoltà di Farmacia dell’Università di Pisa, nel 1992 si perfeziona in Fitoterapia presso la scuola di Perfezionamento dell’Università degli studi di Siena.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su