Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Incapacità a mantenere la dieta"

Vorrei dimagrire ma non riesco. Forse è un problema psicologico non lo so. Sono alta 163 cm e peso 68 kg. Non so che dieta seguire per togliere ameno 15 kg in più. Ogni volta cerco di tenere a freno il mio stimolo di mangiare, ma non riesco è più forte di me. Ho provato tante diete anche suggerite dal medico personale ma dopo qualche mese non vedendo risultati mi demoralizzo e smetto e mi ributto sul cibo.

Da quanto lei afferma il suo sovrappeso non è così grave, o meglio, il suo desiderio di perdere 15 kg è un obiettivo impossibile, e per questo non ci arriverà mai. Secondo la mia esperienza anche la metà basterebbe. Poi c’è la questione delle molte diete provate, una condizione che non aiuta poiché l’organismo si è assuefatto all'oscillazione del peso (anche se piccola) e al meccanismo di adattamento metabolico. Così è facile innescare un circolo vizioso, come lei ha già ben compreso. Mi sembra che i suoi problemi siano diversi e complessi cioè da affidare al dietologo e allo psicologo insieme. Una raccomandazione: niente diete “fai da te”, per lei sarebbero solo un’illusione e aggiungerebbero solo pericoli per la sua salute fisica e mentale.


Ha risposto Gatti Patrizia Maria

Pgatti

Patrizia Maria Gatti

Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Laureata in Medicina e Chirurgia nel 1983 presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Milano si è Specializzata in Scienza dell’alimentazione (indirizzo dietetico) presso il medesimo Ateneo nel 1986. Nel 1994 ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Biochimica e la Specializzazione in Biochimica Clinica (indirizzo diagnostico) nel 1997

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su