Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"In alta montagna con bimbi piccoli"

Abbiamo un bimbo di 14 mesi e vorremmo fare qualche giorno in montagna, ma c'è il passo da fare che supera i 2.000 metri: ci sono problemi o possiamo portare il bimbo per un paio di giorni?

Non c'è alcun problema a portare il bimbo in montagna, anche oltre i 2.000 metri. Dove ci sono insediamenti umani, ci sono bambini: possiamo portare a qualsiasi latitudine, longitudine e altitudine abitata anche i nostri bambini, fortunati abitanti di una zona a clima temperato. Ovviamente, con le dovute precauzioni di buon senso e di attenzione alle loro esigenze. Mangiare o dormire fuori dal loro orario abituale, cambiare i loro riferimenti ambientali (diverso lettino o diversa cameretta) possono renderli più nervosi, più del clima differente.


Ha risposto Battaglioli Marina

Battaglioli1

Marina Battaglioli

Pediatra e neonatologa

Specializzata in Pediatria Generale nel 1994 e in Neonatologia nel 1996, dal 2000 assume l’incarico a tempo indeterminato presso il reparto di Patologia Neonatale e Nido dell’Ospedale Buzzi, dove attualmente è Dirigente medico di 1° livello.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su