Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Il bimbo balbetta: che fare?"

Volevo fare una domanda per me importantissima. Il mio nipotino di 28 mesi, molto attivo e vivace, da 4 giorni ha cominciato a balbettare: "io io io vovovoglio......" Siamo molto preoccupati perché lui ha sempre parlato bene senza mai troncare le parole. Cinque giorni fa mentre dormiva è caduto dal letto, si è svegliato e ha pianto un po'. Può essere questa la causa? Come ci dobbiamo comportare? Lo dobbiamo far visitare da un logopedista?

La balbuzie è piuttosto frequente nell'età prescolare. Sembra soffrirne il 5% dei bambini tra 2 e 7 anni. Le cause sono molteplici, ma una delle principali è proprio la vorticosa crescita del linguaggio che si verifica in quest'epoca. La maggior parte dei casi, circa l'80%, scompare da sola. Non occorre fare alcuna terapia, anzi, è controindicata, prima degli 8 anni; va riservata alle età successive, nei casi di persistenza. Non va colpevolizzato il bambino, né si deve avere un allarmismo ingiustificato: si rischia solo di renderlo insicuro. Non credo che ci sia alcuna correlazione con la caduta dal letto: i sintomi del trauma cranico complicato non sono questi. Sono due eventi associati nel tempo in modo del tutto casuale.


Ha risposto Battaglioli Marina

Battaglioli1

Marina Battaglioli

Pediatra e neonatologa

Specializzata in Pediatria Generale nel 1994 e in Neonatologia nel 1996, dal 2000 assume l’incarico a tempo indeterminato presso il reparto di Patologia Neonatale e Nido dell’Ospedale Buzzi, dove attualmente è Dirigente medico di 1° livello.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su