Pubblicità

Ho la pressione alta: oltre al sale devo eliminare anche vino e caffè?

La restrizione di sodio, e quindi di sale, è la prima misura per ridurre una pressione arteriosa troppo elevata. Inoltre si devono perdere i chili di troppo. Ecco perché eliminare le bevande alcoliche può essere di aiuto, visto che l’alcol porta con sé molte calorie. L’aumento della pressione, invece, avviene solo se si assumono dosi eccessive: oltre i 30 g di etanolo al giorno, che equivalgono a circa 250 ml di vino o 700 ml di birra. Al contrario, bere piccole quantità di vino durante i pasti principali sembra avere un effetto protettivo su cuore e vasi. Quanto al caffè, a dosi elevate può innalzare la pressione, ma in modo transitorio, e può dare tachicardia nei soggetti sensibili. Per tutti gli altri, una o due tazzine al giorno sono ammesse. Meglio, in ogni caso, sentire il parere del proprio medico.

Nota per il visitatore

In questa “farmacia virtuale” si trovano le risposte ai quesiti più frequentemente posti dal pubblico ai farmacisti. La correttezza dei contenuti scientifici è validata dalla supervisione di un pool di farmacisti, coordinato dalla Dottoressa Susanna Trave.

Questo servizio ha puro scopo informativo e in nessun caso può costituire la prescrizione di un trattamento, né sostituire il rapporto diretto con il proprio medico curante o una visita specialistica. Per approfondire gli argomenti e per avere risposte mirate a risolvere i vostri specifici problemi si consiglia di chiedere al farmacista di fiducia.

L’allestimento di questa “farmacia virtuale” è realizzato, in ottica di category management, in collaborazione con Bayer Consumer Health.

Torna su