Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Gravidanza a 48 anni in terapia per artrite psoriasica"

La mia compagna ha 48 anni e non è ancora in menopausa. Il nostro desiderio di avere un figlio è grande, ma abbiamo dei dubbi. La mia compagna soffre da molti anni di artrite psoriasica e prende diversi farmaci ogni giorno: cortisone, antinfiammatori e un farmaco specifico per l'artrite. Ci chiediamo se tutto questo, oltre all'età possa essere un ostacolo insormontabile.

Non esistono ostacoli insormontabili quando un certo tipo di desiderio è grande, ma esiste la necessità di porsi la domanda se ha senso cercare di sormontare tali ostacoli. Al di là della patologia in atto, il problema più grosso è certamente quello della età. Una età fertile avanzata di questo tipo, alle frontiere della menopausa, nel caso che una gravidanza si avveri (cosa molto difficile in termini naturali), si correla a una elevata probabilità di aborto spontaneo, di gemellarità, di malformazioni genetiche e/o cromosomiche, di complicazioni della gravidanza. Se il desiderio di gravidanza è molto grande è comunque indispensabile rivolgersi con una certa urgenza a un centro per la fecondazione assistita per gli opportuni consigli.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su