Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Gimnema per il diabete"

Appartengo a una famiglia diabetica e, nonostante una dieta sane che mi ha fatto perdere 15 chili da febbraio a oggi e che seguo ancora, sto diventando diabetica. Ho 56 anni, in menopausa da più di un anno. La mia glicemia a volte sale fino a 120 a digiuno. Sto assumendo metformina da 500 metà a pranzo e metà a cena. Non sono soddisfatta della cura che lo specialista mi ha dato. Ho letto della gymnema: vorrei sapere se mi può essere utile, in quali dosi, in quali momenti. Vorrei anche sapere a quanto deve essere titolata per essere efficace.

La gimnema va presa come estratto secco titolato in acido gimnemico minimo 25%, alla dose di circa 10 mg di estratto per kg di peso al giorno. Le consiglio di prenderla assieme al Glucophage, quindi mezza dose (5 mg/kg) subito prima di pranzo e 5 mg/kg subito prima di cena, per migliorarne l'azione di abbassamento della glicemia. Può continuare la cura anche indefinitamente perché è una pianta pressochè priva di effetti collaterali.


Ha risposto Sannia Antonello

Sannia1

Antonello Sannia

Endocrinologo, docente di Fitoterapia

È docente al corso di perfezionamento in fitoterapia presso le Università di Siena e di Pavia, è membro della SIFIT (Società Italiana di Fitoterapia) e svolge la sua attività libero professionale in alcuni Centri Medici Specialistici in Piemonte.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su