Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Flussimetria ombelicale"

Sono incinta alla 30a settimana, si tratta di una gravidanza gemellare. Dall’ultima ecografia fatta non è stato possibile prendere la flussometria ombelicale, ma entrambi i bimbi sono cresciuti (ho due sacche e due placente). Potrebbe trattarsi di placenta invecchiata? Quali sono le cause che portano al l'invecchiamento della stessa e cosa comporta ciò per i bambini?

La flussimetria della arteria ombelicale è attualmente il più efficace strumento per individuare i feti a maggior rischio di sviluppare ipossia tra quelli che abbiano un ritardo di crescita. Ne consegue che se i feti sono regolarmente cresciuti, questa valutazione potrebbe essere di valore succedaneo. Se invece non aver potuto misurare la flussimetria ombelicale significa che il flusso diastolico era assente, ciò richiede una valutazione di altri distretti fetali, come ad esempio l’arteria cerebrale media e il dotto venoso, vasi che possono dare informazioni sul benessere fetale, e va fatto inoltre un adeguato e successivo monitoraggio della crescita e del benessere fetale.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su