RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Esiti di Rm cerebrale compatibili con l'età"

Mia madre (ottantenne) ha fatto nel 2007 una Rm per trovare una risposta al suo dolore persistente nella regione auricolare sinistra, e il responso è stato di atrofia del parenchima encefalico sovra e sottotentoriale, note di leuco malacia degenerativa e piccole alterazioni focali della sostanza a carattere gliotico cicatriziale. Il suo medico curante ha detto che è una situazione compatibile con l'età. Ora lei vorrebbe sapere quale sarà l'evoluzione di questa situazione se, per esempio, potrebbero verificarsi dei deficit motori, della memoria, della parola o della coscienza.

Il suo medico di famiglia le ha dato la dato una risposta sicuramente corretta. Non è solo in base a una Risonanza che si può pronosticare se un paziente ha un rischio più o meno elevato di avere un ictus o una demenza. Va valutato se il paziente è iperteso, diabetico, dislipidemico. Faccia correlare questi dati al suo medico di famiglia che sicuramente le darà le delucidazioni del caso.


Ha risposto Zilioli Angelo

Foto zilioli

Angelo Zilioli

Neurologo

Dal 1997 esercita presso il reparto di neurologia dell’Azienda Ospedaliera di Lodi. È responsabile dell’USS Stroke Unit. Si è laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Pavia, dove si è anche specializzato in Neurofisiopatologia.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su