Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Esami per verificare presenza di amianto nei polmoni"

Sono in un momento molto difficile della mia vita e sto soffrendo di ansia e ossessioni rivolte all'amianto, in quanto ho convissuto per tantissimi anni a contatto diretto con eternit. Sono in cura da una psicanalista e mi ha spinto ad informarmi per esami specifici per togliermi questo pensiero e piano piano ricominciare la mia vita. Mi hanno parlato di esame dell'espettorato e di lavaggio broncoalveolare C'è qualche altra possibilità?

La prima manifestazione dell'amianto sono le placche pleuriche, ovvero la formazione di micronoduli che può verificare tranquillamente facendo una Tac torace ad alta risoluzione. L'esame dell'espettorato non è assolutamente attendibile; per questa ricerca in effetti si potrebbe effettuare un BAL (lavaggio bronchioloalveolare) per verficare la presenza di fibre di asbesto, ma è comunque una manovra invasiva e spiacevale a cui sottoporsi.


Ha risposto Tursi Francesco

Tursi

Francesco Tursi

Pneumologo

Dal 2005 è Dirigente medico presso l’UO di Pneumologia dell’Ospedale Maggiore di Lodi. È dal 2002 Segretario dell’Associazione Italiana per lo Studio della Tosse (A.I.S.T.) e dal 2009 Presidente dell’ALOR onlus (associazione lodigiana di ossigenoterapia riabilitativa).

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su