Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Episodi vasovagali, che fare"

Vorrei sapere se è possibile risolvere o almeno limitare gli episodi vasovagali o le sincope che mi riguardano sempre più spesso. Premetto che sono comparse durante la gravidanza (di 2 anni fa) e da quel momento per tutta la gravidanza e oltre svengo con molta facilità per forti emozioni, visione di materiale pericoloso, calo di pressione e chi più ne ha più ne metta... sono un po’ stanca di questa situazione ma dagli esami neurologici che ho fatto non risulta nulla di particolare, l'unico problema che ho è un piccolo soffio al cuore che ho dalla nascita. Sono una ragazza di quasi 25 anni e svenire così mi fa sentire un peso per la società in quanto potrebbe succedermi in un luogo pubblico!

Sono episodi vasovagali benigni comuni alle giovani donne, il meccanismo è una eccessiva stimolazione vagale con ipotensione. Non bisogna prendere farmaci, numerosi studi anche con l'ausilio del tilt test (postura semieretta per circa 45 minuti con monitorizazzione ecg) non hanno evidenziato alcun beneficio con la terapia, l'unico consiglio è di evitare la stazione eretta a lungo ferma sulle gambe e al minimo accenno di vertigine sdraiarsi con le gambe in alto. Per il resto aumentando la fiducia e ricordare che il problema non è una patologia, si sentirà più sicura in pubblico.


Ha risposto Panciroli Claudio

Panciroli

Claudio Panciroli

Cardiologo

Dal 1985 esercita la professione presso l’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lodi, in USS Interdipartimentale di Emodinamica di cui è responsabile e in USC di Cardiologia e, privatamente, in ambulatorio.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su