RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Emorragia cerebrale a 9 anni"

Sono la mamma di una bimba di 9 anni che, il 10 giugno scorso, ha avuto una emorragia cerebrale causata da una MAV congenita nella zona del cervelletto. Ha recuperato molte delle facoltà motorie, mentre il lato cognitivo non è stato proprio intaccato. I medici con cui mi sono confrontata fino a oggi hanno pareri contrastanti, ma mi piacerebbe sapere se ci sono possibilità che mia figlia torni al 100% come prima, e cosa ci dobbiamo aspetta dall'età dello sviluppo. Sarà poi il caso di far controllare anche il fratellino di 4 anni? C'è familiarità in queste patologie?

Per quanto riguarda le malformazioni vascolari cerebrali è possibile riscontrare "familiarità", tuttavia non c'è un'ereditarietà prevedibile. Per quanto riguarda l'andamento futuro devo precisare che data l'età della bambina la prognosi è di pertinenza del neuropsichiatra infantile e, pertanto, non mi azzardo a fare ipotesi in un campo delicato e che non tratto direttamente. Le posso confermare, invece, che il cervelletto non presiede alle funzioni cognitive essendo principalmente implicato in quelle dell'equilibrio e della coordinazione.


Ha risposto Zilioli Angelo

Foto zilioli

Angelo Zilioli

Neurologo

Dal 1997 esercita presso il reparto di neurologia dell’Azienda Ospedaliera di Lodi. È responsabile dell’USS Stroke Unit. Si è laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Pavia, dove si è anche specializzato in Neurofisiopatologia.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Attenzione: Il servizio "Chiedi all'esperto" sarà sospeso dal 1 Agosto 2017 fino al 31 Agosto 2017.
I quesiti inviati durante questo periodo potranno essere inoltrati ai nostri consulenti dopo la pausa estiva.

Torna su