Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Effetti indesiderati dei farmaci per la disfunzione erettile"

Con la retinite pigmentosa eventuali disturbi da tadalafil o simili sono transitori o definitivi?

Quando nella somministrazione di un farmaco subentrano effetti collaterali che sono riportati nel foglietto illustrativo in linea di massima sono segnalati come transitori. È noto che la tossicità del tadalafil si manifesta in particolare in campo oftalmico portando a una alterazione del microcircolo locale con varie conseguenze. Se questi disturbi si ripetono durante l’assunzione occorre comunicare tempestivamente al medico curante che deciderà se è il caso di sospendere la somministrazione. Nel caso retinite pigmentosa benché non siano stati riportati disturbi visivi indotti da tadalafil, non sono disponibili dati di letteratura sulla sicurezza del farmaco in pazienti affetti da tale patologia. Evitare di assumere farmaci senza controllo medico è sempre indice di saggezza e attenzione verso se stessi. In natura esistono rimedi efficaci che possono aiutarla nel sostenere una funzione fisiologica la cui ottimizzazione risente di molti fattori. Chieda a un esperto di fitoterapia.


Ha risposto Raimo Renato

Renato raimo

Renato Raimo

Farmacista perfezionato in Fitoterapia, Fitopreparatore

Dal 1992 è titolare di Farmacia. È esperto di Piante medicinali e Omeopatia ed è Fitopreparatore. Laureato alla facoltà di Farmacia dell’Università di Pisa, nel 1992 si perfeziona in Fitoterapia presso la scuola di Perfezionamento dell’Università degli studi di Siena.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su