RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Durata media di una erezione"

Patologie e farmaci esclusi, qual è la durata normale di una erezione media? Può essere di 20/28 minuti anche in persone non "allenate"? Ovvero, quale può essere considerata normale la durata di una erezione e quale raggiungibile solo con farmaci o altri ausilii?

La durata media dell'erezione nel corso di un rapporto penetrativo in soggetti che non utilizzano farmaci per l'erezione (PDE5 inibitori o prostaglandina) e/o che non presentano un disturbo dell'erezione (disfunzione erettile) dipende dal tempo che il soggetto impiega per raggiungere l'eiaculazione. Pertanto, è più corretto parlare di durata di un rapporto sessuale penetrativo che di durata dell'erezione. In popolazione generale, la mediana del tempo impiegato da un maschio per raggiungere l'eiaculazione durante un rapporto vaginale è circa 5 minuti. Soggetti con una buona erezione, ma che soffrono di eiaculazione precoce, hanno una durata del rapporto penetrativo inferiore a 1-2 minuti. Coloro che invece soffrono di eiaculazione ritardata impiegano molto tempo a eiaculare (talvolta non ci riescono) e, se la durata del rapporto è eccessiva, possono perdere l'erezione durante il rapporto. Nei soggetti che non presentano disturbi dell'erezione e dell'eiaculazione la durata del rapporto dipende dal controllo esercitato sull'eiaculazione.


Ha risposto Maggi Mario

Fotomggi

Mario Maggi

Andrologo e sessuologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Firenze, si è specializzato in Endocrinologia nel medesimo Ateneo. Dal 2005, è Direttore S.O.D. Medicina della Sessualità e Andrologia, Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi, Firenze.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su