Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Dosaggio ormonale precoce e diagnosi di insufficienza ovarica"

Volevo chiederle se valori di FSH, LH ed estradiolo ottenuti da un prelievo fatto al 7° giorno del ciclo sono attendibili per formulare una diagnosi di insufficenza ovarica precoce.

Il dosaggio di questi ormoni in fase precoce del ciclo può essere adeguato per indicare una insufficienza ovarica precoce. Talora è utile ripetere il dosaggio a distanza di un certo tempo (per esempio un mese) per una conferma. Va anche tenuto presente che, qualche volta, la situazione ovarica transitoriamente insufficiente può ripristinarsi, anche se ciò è raro. In questa situazione il valore di FSH ed LH tende a salire, quello del 17-beta-estradiolo tende a calare. Se FSH è superiore a 10 solitamente è molto suggestivo, se superiore a 20 è quasi una conferma di insufficienza ovarica.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

Torna su