RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Dolore dopo estrazione di un molare in corso di infezione"

Cinque giorni fa mi è stato tolto un molare, dopo aver provato a devitalizzarlo (ben 7 volte). Ogni volta che provavano a curarlo sentivo dolore finché hanno deciso di toglierlo, ma durante l'estrazione ho sentito un male tremendo. Mi è stato detto che l'anestesia non ha preso bene perché avevo un'infezione. Dopo una cura antibiotica di 5 giorni, sento un fastidio che si va via via intensificando. Come faccio a sapere se l'infezione è passata? Mi sono messa in testa di avere qualcosa di brutto.

Non è il caso di farsi brutte idee; le cose sono andate come le ha raccontate. Terapie endodontiche fallite hanno generato una infezione che ha reso difficile l’anestesia e che probabilmente non è ancora guarita. A questo punto vi sono due possibilità: la prima è che con un prolungamento della terapia antibiotica se ne possa venire a capo, la seconda ahimé poco gradita è che si renda necessaria la revisione chirurgica della sede d’estrazione. Ma che sia un brutto male davvero si può escludere.


Ha risposto Pedone Maurizio

Pedone

Maurizio Pedone

Odontoiatra

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1985 con 110 e lode presso l’Università degli Studi di Firenze, consegue poi la specializzazione in Odontostomatologia e protesi dentale nel 1992 presso l'Università degli Studi di Roma “La Sapienza” con il massimo dei voti. Dal 1985 al 1999 è Ufficiale Medico presso l'Aeronautica Militare.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Attenzione: Il servizio "Chiedi all'esperto" sarà sospeso dal 1 Agosto 2017 fino al 31 Agosto 2017.
I quesiti inviati durante questo periodo potranno essere inoltrati ai nostri consulenti dopo la pausa estiva.

Torna su