Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Disfunzione erettile e stent coronarico"

Per problemi di disfunzione erettile prendo il vardenafil. Essendo portatore di stent coronarico, rischio a lungo andare di avere complicazioni cardiache per il consumo di questo farmaco?

Non ci sono problemi se non si hanno sintomi persistenti, per esempio da sforzo, o a riposo, o segni di scompenso. In pratica, conducendo una vita normale e in assenza di specifici sintomi cardiologici è possibile assumere il farmaco. Unica accortezza consigliabile è sospendere l'assunzione di nitrati, sia per bocca, sia percutanei, 24 ore prima dell'assunzione di questo medicamento. In caso di qualsiasi dubbio, è opportuno consultare in proposito il proprio medico curante.


Ha risposto Panciroli Claudio

Panciroli

Claudio Panciroli

Cardiologo

Dal 1985 esercita la professione presso l’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lodi, in USS Interdipartimentale di Emodinamica di cui è responsabile e in USC di Cardiologia e, privatamente, in ambulatorio.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su