Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Dimagrimento in soggetto con BPCO"

Mio padre (ex fumatore, 83 anni) soffre di bpco. È molto dimagrito poiché quando la dispnea si acuisce perde completamente l'appetito e per questo non può assumere il nuovo farmaco roflumilast che ha come effetto collaterale il dimagrimento. Non ha altre patologie. Cosa si può fare per aiutarlo a respirare meglio?

Purtroppo il dimagrimento nel paziente broncopneumopatico è davvero un evento molto grave che compromette in modo significativo la qualità di vita dei pazienti. So che non può assumere roflumilast perchè ha un effetto anoressizzante. Ultimamente sono usciti molti farmaci che migliorano, anche se non in modo eclatante, il trofismo muscolare di questi pazienti. Io le consiglio di far valutare suo padre in una buona riabilitazione respiratoria che sono un po' sparse in tutte italia e parlarne con loro seguendo sia un programma di tolleranza allo sforzo sia di inserimento di nuovi farmaci che incrementano la massa muscolare.


Ha risposto Tursi Francesco

Tursi

Francesco Tursi

Pneumologo

Dal 2005 è Dirigente medico presso l’UO di Pneumologia dell’Ospedale Maggiore di Lodi. È dal 2002 Segretario dell’Associazione Italiana per lo Studio della Tosse (A.I.S.T.) e dal 2009 Presidente dell’ALOR onlus (associazione lodigiana di ossigenoterapia riabilitativa).

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su