Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Dilatazione all'aorta ascenente: che fare"

Sono un uomo di 69 anni; nessuna patologia particolare, tranne quelle dell'età e una lieve ipertensione essenziale tenuta sotto controllo farmacologicamente. Da due anni mi è stata riscontrata una dilatazione all'aorta ascenente in misura di 48 mm con profilo regolare (senza protuberanze). Ad oggi non si accerta nessuna variazione. Considerata l'età, in generale è meglio l'intervento o l'attesa?

L'attesa sicuramente; controlli bene la pressione, in modo che i valori siano sempre non oltre 130/80 ed esegua una ecocardiografia annuale con ecografista di fiducia e attendibile, il valore dell'aorta è ancora nei limiti e i parametri dipendono anche dalla statura e dalla corporatura. Eventualmente faccia una tac con controllo preciso dei diametri in centro di fiducia come riferimento nel follow-up.


Ha risposto Panciroli Claudio

Panciroli

Claudio Panciroli

Cardiologo

Dal 1985 esercita la professione presso l’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lodi, in USS Interdipartimentale di Emodinamica di cui è responsabile e in USC di Cardiologia e, privatamente, in ambulatorio.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su