Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Curva di cedimento del pene, che fare"

Sono un uomo di 63 anni, circa 10 mesi fa credo di avere avuto una frattura del pene. La cicatrizzazione spontanea è ormai avvenuta e adesso ho una erezione con una curva di cedimento, che non ho mai avuto, un pò sotto il glande. Vorrei sapere se è ancora possibile effettuare una manovra di correzione chirurgica, o altresì l'esistenza di altre manovre correttive.

Suggerisco inquadramento in ambito uro-andrologico per eseguire una valutazione clinica generale, delle comorbidità, dell'attuale funzione erettile, della struttura dei corpi cavernosi e della curvatura del pene in erezione con ecografia ed eco-color-Doppler del pene prima e dopo stimolo farmacologico, in modo da pianificare eventuale terapia medica e/o correzione chirurgica ed essere informato dei pro e dei contro connessi ai trattamenti consigliati.


Ha risposto Maggi Mario

Fotomggi

Mario Maggi

Andrologo e sessuologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Firenze, si è specializzato in Endocrinologia nel medesimo Ateneo. Dal 2005, è Direttore S.O.D. Medicina della Sessualità e Andrologia, Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi, Firenze.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su