RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Curva di cedimento del pene, che fare"

Sono un uomo di 63 anni, circa 10 mesi fa credo di avere avuto una frattura del pene. La cicatrizzazione spontanea è ormai avvenuta e adesso ho una erezione con una curva di cedimento, che non ho mai avuto, un pò sotto il glande. Vorrei sapere se è ancora possibile effettuare una manovra di correzione chirurgica, o altresì l'esistenza di altre manovre correttive.

Suggerisco inquadramento in ambito uro-andrologico per eseguire una valutazione clinica generale, delle comorbidità, dell'attuale funzione erettile, della struttura dei corpi cavernosi e della curvatura del pene in erezione con ecografia ed eco-color-Doppler del pene prima e dopo stimolo farmacologico, in modo da pianificare eventuale terapia medica e/o correzione chirurgica ed essere informato dei pro e dei contro connessi ai trattamenti consigliati.


Ha risposto Maggi Mario

Fotomggi

Mario Maggi

Andrologo e sessuologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Firenze, si è specializzato in Endocrinologia nel medesimo Ateneo. Dal 2005, è Direttore S.O.D. Medicina della Sessualità e Andrologia, Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi, Firenze.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su