Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Curcuma in caso di terapia anticoagulante"

Sto assumendo Apixaban un anticoagulante a causa di una embolia polmonare; siccome ho bisogno di assumere antidolorifico ho pensato alla curcuma: c'è qualche controindicazione?

La curcuma ha una buona azione antinfiammatoria e in parte anche antidolorifica. Deve utilizzare un estratto secco ad alto titolo in curcumina (minimo 20%) possibilmente complessato coi fitosomi. La dose corretta dell'estratto è di circa 200 mg a pranzo e circa 200 mg a cena. Può continuare la cura conicamente data l'ottima tollerabilità della curcuma.


Ha risposto Sannia Antonello

Sannia1

Antonello Sannia

Endocrinologo, docente di Fitoterapia

È docente al corso di perfezionamento in fitoterapia presso le Università di Siena e di Pavia, è membro della SIFIT (Società Italiana di Fitoterapia) e svolge la sua attività libero professionale in alcuni Centri Medici Specialistici in Piemonte.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su