Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Curcuma e zenzero: possibili intolleranze "

Vorrei sapere: la curcuma o lo zenzero presi per via orale possono creare effetti indesiderati come dermatiti atopiche, prurito o altro?

Come per tutte le sostanze o alimenti (acqua compresa) che possiamo ingerire o venirne in contatto, non bisogna eccedere la quantità (sia in termini di assunzione singola che continuata) che il nostro organismo è in grado di tollerare o metabolizzare, altrimenti si possono verificare danni più o meno gravi a carico di vari organi ed apparati. Se una persona è o è diventata allergica ad una determinata sostanza o gruppo di sostanze, queste provocheranno reazioni avverse (cutanee, ma non solo) anche se assunte in quantità minime. Non è escluso che le intolleranze, caratterizzate da meccanismi diversi, possano in certi casi provocare effetti simili. L’allergia e le intolleranze sono condizioni strettamente individuali che, tra l’altro, possono presentare intensità variabili e cambiamenti nell’arco del tempo. Sono disponibili esami di laboratorio per meglio inquadrare una situazione di questo tipo.


Ha risposto Garonzi Francesco

Garonzi

Francesco Garonzi

Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976,presso l’università degli studi di Milano, consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica nel 1977. Consegue la specializzazione in Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1979.Da allora esercita la professione come specialista dermatologo.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su